Ambiente <- Categoria

Con decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, in data 23 febbraio 2021, sono stati determinati  i contributi che spettano ai comuni, previsti dall’art.1, commi 139 e seguenti, della legge 30 dicembre 2018, n.145, da destinare ad investimenti relativi ad opere pubbliche per la messa in sicurezza di edifici e del territorio dal rischio idrogeologico. L’Amministrazione comunale di  Ragusa che aveva infatti  già presentato delle richieste di contributo al Ministero dell’Interno entro il  15 settembre dello scorso anno, ha ricevuto comunicazione di avere ottenutoLeggi tutto

Postato in data febbraio 6, 2021Da RedazioneIn Ambiente

IN ARRIVO ONDATA DI TEMPORALI SULL’ITALIA

Da domenica si spezza l’incanto dell’anticiclone ma non torna il freddo – Maltempo in arrivo in Italia. Ancora poche ore in compagnia dell’anticiclone e poi sul Belpaese si abbatteranno piogge e temporali. Come spiega il Centro meteo italiano un vasto campo di alta pressione si estende sul Mediterraneo centro-orientale regalando ancora condizioni meteo per lo più stabili in Italia, specie al Centro Sud.  Già nella giornata di ieri sono stati superati i 20 gradi su isole maggiori e Calabria con punte anche intorno ai 22-23 gradi. Valori sopra i 15 gradi anche al Centro Italia conLeggi tutto
Il raffreddamento della acque superficiali dell’oceano Pacifico potrebbe sconvolgere gli equilibri atmosferici a livello planetario – L’Italia potrebbe affrontare un inverno senza freddo e neve per colpa della Nina, ovvero un raffreddamento della acque superficiali dell’oceano Pacifico che potrebbe sconvolgere gli equilibri atmosferici a livello planetario. Il team del sito ilMeteo.it comunica che da alcuni mesi è in atto il fenomeno della Nina: le acque superficiali dell’Oceano Pacifico centrale e orientale misurano temperature di circa 1 C al di sotto della media climatica di riferimento. Questa anomalia, che potrebbe sembrare insignificante, comporta inveceLeggi tutto

Postato in data ottobre 7, 2020Da RedazioneIn Ambiente

Il 2020 POTREBBE ESSERE L’ANNO PIU’ CALDO DELLA STORIA

Il programma Ue Copernicus ha stabilito che settembre è stato il mese con le temperature più alte di sempre Il mese scorso è stato il settembre più caldo, mai registrato al mondo. Lo ha annunciato il Programma europeo per l’osservazione satellitare della Terra, Copernicus, avvertendo della possibilità che il 2020 scalzi il 2016 come l’anno più caldo di sempre. Nei 12 mesi da ottobre 2019 a settembre 2020, la temperatura della superficie terrestre è stata di 1,3 gradi al di sopra dei livelli pre-industriali, portando il Pianeta pericolosamente vicino al tetto di 1,5 gradi, fissatoLeggi tutto
  IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AFFARI GENERALI DANIELE VITALE: “PER UNA VOLTA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE HANNO REMATO TUTTI VERSO LA STESSA DIREZIONE” “In commissione Affari generali da tempo non si vedevano maggioranza e opposizione remare tutti verso la stessa direzione. E’ un fatto positivo che merita di essere sottolineato in maniera opportuna”. Lo dice il presidente dell’organismo consiliare, Daniele Vitale, a proposito della votazione sull’atto concernente il regolamento sulla figura della guardia ambientale volontaria. “Un regolamento di cruciale importanza per i compiti che saranno affidati a questi volontari – spiegaLeggi tutto
DA QUANDO LE PROVINCE REGIONALI SONO STATE CONGELATE, IL CONSIGLIERE COMUNALE DI RAGUSA PROSSIMA GIANNI IURATO: “E’ UN VERO E PROPRIO SCEMPIO IN MOLTE AREE DELLA NOSTRA ZONA” “Da quando le Province regionali sono state praticamente congelate, il controllo del territorio è praticamente allo sbando. Accade, purtroppo, anche nell’area iblea”. A denunciarlo il consigliere comunale di Ragusa Prossima, Gianni Iurato. “Il controllo sistematico del territorio da parte della polizia provinciale, sempre molto attiva e attenta – spiega quest’ultimo – risultava essere parecchio prezioso. E serviva a prevenire il malcostume dell’abbandonoLeggi tutto

Postato in data febbraio 21, 2018Da RedazioneIn Ambiente

UN MARE DI PLASTICA

È una iniziativa lodevole e di grande impegno civile quella che si svolgerà a Marina di Ragusa nella mattinata del 24 febbraio prossimo. Inserita nell`evento UN MARE DI PLASTICA, patrocinato anche dal Comune di Ragusa e promosso da Circoli Velici Iblei e ProLoco Mazzarelli, sostenuto anche dalle associazioni locali, l`iniziativa prevede una operazione di ripulitura di due spiagge del litorale che vedrà protagonisti gli alunni e le alunne dell`Istituto Comprensivo S. Quasimodo di Marina di Ragusa insieme al corpo insegnante e alle volontarie ed ai volontari che daranno istruzioni sulleLeggi tutto
Riaperto il termine di presentazione domanda fissato per il 20/12/2017   Il Settore VI – Ambiente, Energia, Verde pubblico – rende noto che è stato pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente, nell’apposito link dedicato ai “bandi di gara”, il bando pubblico rivolto ai soggetti privati per incentivare la realizzazione di nuovi impianti a fonti rinnovabili in edifici ed unità immobiliari ad uso residenziale nel territorio comunale, per il cui bando è stato deciso di riaprire il termine di presentazione delle istanze che è stato fissato per il 20 dicembre prossimo. DettoLeggi tutto
L’ATI – Associazione Temporanea di Imprese – costituita tra l’impresa ecologica Busso Sebastiano s.r.l. di Giarratana (Capogruppo), l’impresa IGM Rifiuti Industriali s.r.l. di Siracusa e Ciclat Trasporto Ambiente Soc. Coop. di Ravenna, aggiudicataria definitiva del servizio di Igiene Urbana del territorio comunale per il prezzo di €68.633.721,32 per servizi obbligatori al netto del ribasso del 7,29%, ha firmato nella giornata di ieri al Comune il contratto d’appalto del nuovo servizio che dovrà garantire per sette anni. Si tratta di una nuova importante passaggio per l’avvio del servizio di igiene urbanaLeggi tutto
  Come ogni anno, si fa la conta degli oggetti abbandonati che sporcano immancabilmente le nostre spiagge, alimentando sempre più l’inquinamento marino. Ci riferiamo soprattutto ai mozziconi di sigarette e ai brandelli di plastica che invadono i litorali. La plastica che, sotto ogni sua forma, arriva in mare non scompare, non si degrada ma si spezzetta in minuscoli frammenti. Il filtro di una sigaretta non solo impiega cinque anni a scomparire, ma invece di essere eliminato, l’acetato di cellulosa viene sminuzzato andando così a contaminare il mare. Nella classifica deiLeggi tutto