Postato in data 13 marzo 2019 Da In Società

LO SVILUPPODEL MERIDIONE PASSA ATTRAVERSO LE INFRASTRUTTURE ANCHE SENZA LA TAV

Se ci si lascia prendere dalla voglia di avere tutto e subito e soprattutto dal lasciarsi trascinare dagli egoismi locali e personali, penso che, senza un razionale e lungimirante pensiero legato alle scelte, alle cose da fare e alle priorità, non si va da nessuna parte, creando ulteriori e ingiustificati motivi di frizione e di contrasti sterili con le popolazioni locali.

Il governo attuale con “lo sblocca cantieri”, come dimostra anche la presenza in Sicilia del presidente Conte per riavviare i cantieri della Agrigento – Caltanissetta e Palermo – Agrigento, è fermamente interessato ad attivare una nuova stagione con la riapertura dei cantieri e il completamento delle opere iniziate, (la con la messa in opera di nuovi progetti e di infrastrutture ritenute essenziali per lo sviluppo del paese e nello stesso tempo dando opportunità occupazionali e un razionale e proficuo impegno alle imprese.

Tralasciamo il TAV (T-utto A V-antaggio dei……….) opera ghiotta per i soliti “prenditori”, accompagnata da una cieca e falsa propaganda, portata avanti dal vecchio sistema di potere colluso con la politica, il tutto amplificato dai soliti “giornaloni” nazionali.

Paolo Caruso – Palermo

Etichette:

Relativo a