Postato in data 30 agosto 2020 Da In Città

TERRITORIO: NELLA SERATA DELLA FESTA CONFERMATA L’ASSURDITÀ DEL PASSAGGIO DEI BUS IN VIA ROMA

Il Movimento politico Territorio ha stigmatizzato la scelta di aprire la via Roma per il passaggio dei bus navetta per Ragusa Ibla.
Nella serata del 29 agosto, ricorrenza della festività del santo patrono della città, giornata nella quale, peraltro, si poteva evitare il passaggio dei bus, si è avutala riprova dell’assurdità della decisione.
Il Direttivo di Territorio ha scattato alcune foto che mettono in evidenza le criticità rilevate.

I bus navetta, uno dei tre, fra l’altro di dimensioni enormi come bus navetta, quelle normali di un bus turistico, passano in una via, isola pedonale, dove non c’è un flusso di traffico continuo, quanto meno te lo aspetti arriva il bus, mentre c’è gente che passeggia e bambini che giocano sulla strada.

La sistemazione della via Roma è particolare, panchine, aiuole e anche i ali dell’illuminazione sono spostati verso il centro della strada, gli avventori degli esercizi pubblici che usufruiscono del suolo pubblico per mettere fuori tavoli e sedie, si vedono passare il bus a pochi centimetri, è una situazione del tutto anomala che, necessariamente, deve essere rivista, si può capire il passaggio durante le ore di apertura dei pochi negozi, per quanto non se ne comprende l’utilità, ma nelle ore serali è del tutto inutile.

“Si auspica che l’amministrazione voglia rivedere la decisione – sottolinea il segretario cittadino di Territorio, Michele Tasca – e che gli assessori competenti siano in grado di trovare le soluzioni idonee per via Roma, rifuggendo da inutili e pericolosi esperimenti, il compito di un amministratore è quello di assumere scelte precise e non di andare per tentativi”

di Redazione

Relativo a