Postato in data 19 gennaio 2022 Da In Eventi

DONAZIONI DI SANGUE, TREND IN CRESCITA.

La raccolta di sangue in provincia di Ragusa per l’anno 2021 fa segnare un significativo trend di crescita. Sono 43748 le donazioni effettuate, con un aumento pari a 3254 unità in più rispetto all’ anno precedente. La provincia iblea si conferma una realtà di eccellenza, anche grazie al lavoro svolto dall’Avis, da tutti i centri di raccolta delle sedi associative comunali (Acate, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Giarratana, Ispica, Modica, Monterosso Almo, Pozzallo, Ragusa-Marina di Ragusa, Santa Croce, Scicli, Vittoria-Scoglitti). Sono 26. 639 i donatori in provincia di Ragusa con un aumento di 250 unità rispetto al 2019. 

Nonostante il periodo emergenziale legato al Covid-19 la donazione del sangue rimane per tanti cittadini un atto imprescindibile, assume un valore e un significato di alto profilo etico e solidale. “Sono dati importanti – afferma il presidente provinciale dell’Avis, Salvatore Poidomani – che dimostrano quanto la realtà della donazione del sangue sia oramai ben consolidata. Tutto questo continua a essere possibile grazie ai donatori che aderiscono alla nostra Associazione e che garantiscono un impegno periodico, anonimo, volontario, gratuito, responsabile.

Credo non siano mai abbastanza le occasioni per ringraziare i soci donatori che quotidianamente contribuiscono alla salute e al benessere della comunità. Oggi grazie al Sistema Integrato Ragusa, fondato sulla stretta collaborazione tra Avis e Servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale dell’ASP di Ragusa, grazie all’opera dei dirigenti associativi, alla capacità di accoglienza, alla competenza e alla professionalità del personale sanitario e amministrativo, la donazione di sangue si svolge secondo standard di massima sicurezza, qualità e programmazione.”

Oggi in Italia, migliaia di persone possono usufruire di un prezioso salvavita, il sangue, grazie ad un gesto semplice ma importante. 

La pandemia ci ha messi tutti di fronte ad una drammatica situazione di crisi che è possibile affrontare e superare soltanto non rimanendo da soli ma facendo affidamento sul senso di solidarietà e di comunità. Ciascuno può e deve fare propria parte, anche donando il sangue, soprattutto in questo periodo di emergenza, contribuendo reggere l’urto terribile del Covid. 

Donare il sangue rappresenta anche un’opportunità per fare prevenzione, educazione alla salute e ai sani stili di vita.  Per diventare donatori basta avere 18 anni, essere in buona salute e rivolgersi all’Avis più vicina. Sul sito  AVIS Provinciale Ragusa: https://www.avisrg.it si trovano tutti i  contatti.

DI REDAZIONE

Relativo a