Postato in data 8 luglio 2019 Da In Eventi

CHIARAMONTE, INCONTRI D’ARTE,COLLETTIVA DI PITTURA E SCULTURA, ORGANIZZATA DA ARTEINSIEME

Incontri d’arte, a Chiaramonte Gulfi la collettiva di pittura e scultura: undici artisti nell’ex chiesa di Santa Teresa

Arte e cultura a Chiaramonte Gulfi. L’ex chiesa di santa Teresa ospiterà, dal 13 al 24 luglio, la mostra “Incontri d’arte”, organizzata da Arteinsieme. La piccola chiesa settecentesca, restaurata di recente ed utilizzata ora come sala espositiva, sarà la sede della nuova collettiva di pittura e scultura di un gruppo di artisti dell’associazione culturale con sede a Comiso (ne fanno parte artisti di vari comuni iblei).

Espongono: Silvana Amarù, Maria Grazia Cassibba, Patrizia D’Iapico, Roberto Fiderio, Lucia Galofaro, Marco Iacono, Luigi Lentini, Pippo Marino, Viviana Meli, Maria Angela Sarchiello, Nuccia Sileci. Si tratta, per la maggior parte, di opere pittoriche, cui si aggiungono le sculture di Roberto Fiderio e Marco Iacono. La mostra sarà inaugurata il 13 luglio alle 19,30. A tagliare il nastro inaugurale sarà il sindaco di Chiaramonte, Sebastiano Gurrieri. Resterà aperta fino al 24 luglio, tutti i giorni, dalle 19 alle 21.

Dopo i recenti appuntamenti di Acate (le mostre “Fermentum” e “Scatto d’arte”) e di Ragusa Ibla (l’Antologica di Alfredo Campo, in corso fino al 14 luglio), Arteinsieme propone un nuovo appuntamento, stavolta a Chiaramonte Gulfi, scegliendo proprio il centro storico (l’ex chiesa si trova in corso Umberto, nei pressi della villa comunale). «Chiaramonte è una cittadina sensibile all’arte – spiega la curatrice della mostra, Marialuisa Occhione – e, nel periodo estivo, vede la presenza di molti turisti.

Noi abbiamo voluto proporre questa mostra per dare la possibilità, anche a chi trascorre qualche giorno a Chiaramonte, di godere di un momento artistico di rilievo. Le opere esposte sono di vari artisti e di tecniche varie: si va dai dipinti ad olio su tela o tecnica mista alle opere scultoree in terracotta patinata, o in legno o pietra di Iacono e Fiderio.

Le opere offrono, dunque, un quadro molto variegato di stili e di professionalità e testimoniano la varietà dei talenti dei nostri artisti, in settori diversi. Il percorso artistico che proponiamo è degno di nota e- ne siamo certi – incontrerà il favore dei visitatori. La location prescelta, la ex chiesa di Santa Teresa, permetterà di offrire ai visitatori un’accoglienza raffinata».

«Incontri d’arte» offre quindi un caleidoscopio suggestivo e di notevole pregio artistico: 45 opere, di vari stili, espressione della grande vitalità artistica del territorio ibleo.

Francesca Cabibbo

Etichette: ,

Relativo a