Postato in data 5 ottobre 2019 Da In Città

BOTTEGHE ARTIGIANALI A IBLA, LA CNA COMUNALE DI RAGUSA RAMMARICATA PER LA MANCATA CONSIDERAZIONE DELL’ASSESSORE AL RAMO

“Rammaricati dal fatto che tra gli intenti per la loro rifunzionalizzazione manifestati dall’assessore allo Sviluppo economico non siano state prese in considerazione le ataviche sollecitazioni della nostra associazione”

La Cna comunale di Ragusa ha preso atto, con un certo rammarico, della posizione assunta dall’assessore allo Sviluppo economico, Giovanna Licitra, rispetto al riutilizzo funzionale delle botteghe artigianali di via del Mercato a Ibla.

“A seguito della sollecitazione di un consigliere comunale, Gianni Iurato – dicono il presidente della Cna comunale, Santi Tiralosi, e la responsabile organizzativa, Antonella Caldarera – il vicesindaco, che detiene la delega al ramo, ha risposto sottolineando quali sono gli impegni che l’amministrazione comunale intende attuare nel breve e nel medio periodo. Intenti di tutto rispetto che, però, forse, hanno dimenticato di tenere in considerazione le sollecitazioni di durata ultradecennale che la nostra associazione di categoria ha portato avanti, con varie amministrazioni, sulla vicenda in questione.

Anche nei confronti di questa Giunta municipale abbiamo sollecitato, a più riprese, la rifunzionalizzazione di botteghe che abbiamo chiesto possano essere aperte per essere assegnate agli artigiani, loro destinazione naturale. Abbiamo altresì chiesto che il Comune istituisca un tavolo, per definire una volta per tutte la problematica, che prenda in considerazione le istanze degli operatori del settore rappresentati dalla Cna. Ci sembra giusto che sia riconosciuto il grande lavoro di sollecito che, in questa direzione, la nostra organizzazione ha portato avanti nel corso degli anni. Con l’auspicio che, adesso, si possa arrivare alla soluzione da tutti auspicata”.

La Redazione

Etichette: ,

Relativo a