premiati 2011

Postato in data 18 giugno 2017 In Ragusani nel Mondo

Ragusani nel Mondo – edizione 2011

Il PREMIO RAGUSANI NEL MONDO, tra STORIA e ATTUALITA’

Il Premio Ragusani nel Mondo ha segnato da oltre due decenni la storia socio culturale dell’area iblea.

Trattasi di una pubblica manifestazione che richiama nella centralissima Piazza Libertà di Ragusa migliaia di spettatori, oltre ad una immensa platea televisiva,unitamente ad un contorno Istituzionale al massimo livello, con le principali Autorità Civili, Politiche e Militari della Provincia di Ragusa e della Sicilia.

Ventitre edizioni del Premio hanno portato nelle case iblee volti e figure di conterranei sconosciuti in provincia, ma con profili di vita assolutamente ricchi di significato e di esempio per tutti ed in particolare per le giovani generazioni..

La presenza di illustri premiati ha conferito all’evento una notorietà che ha varcato gli angusti confini del territorio ibleo, per proiettarsi in un ambito regionale e nazionale come uno di quelli che maggiormente promuovono l’immagine della Provincia di Ragusa.

Continua sul nostro giornale in esclusiva, una rubrica settimanale che ripercorrerà le tappe annuali di questa Kermesse.

 


 

XVII EDIZIONE DEL PREMIO
L’edizione n. 17 è segnata purtroppo dalla tragedia che ha colpito Salvatore Licitra, uno dei massimi interpreti della lirica a livello mondiale.

Appena una settimana prima dell’evento, un improvviso malore  gli toglie la gioia di ricevere dal pubblico ibleo l’applauso che meritava per la sua straordinaria carriera. In una atmosfera segnata da una corale commozione, il Premio viene consegnato ugualmente al fratello Fabio.

Un toccante ricordo dell’indimenticato Mimì Arezzo ha toccato nuovamente le corde emotive dei presenti, in una serata che ha alternato momenti di grande spettacolo, con l’esibizione in prologo della Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri, della band del Maestro Giuseppe Arezzo, vero anello conduttore di tutti i momenti musicali della manifestazione, del jazzista Francesco Cafiso, della cantante vittoriese Cassandra Raffaele, protagonista dell’ultima edizione di X Factor, della Rock star turca Ferman Akgül, leader del gruppo dei Manga; in mezzo l’ottimo e frizzante cabaret di Manlio Dovì, artista siciliano di fama nazionale.

Uno spettacolo rimasto purtroppo confinato nel dolore, nel rammarico e nella zona grigia degli accadimenti tristi che la vita ci riserva senza preavviso.

A condurre la serata Anna Vinci e Salvo Falcone.  I premi vanno all’imprenditore Vito Catania, con una storia di successo nel settore della chimica nazionale e di quello vitivinicolo, a Giuseppe Cannata, da sempre impegnato a tessere una rete di rapporti fra l’Australia e la sua terra, ad  Angelo Carnemolla, affermato negli Usa nel campo del Country Music.

E infine due Premi Speciali, allo schermidore modicano, Giorgio Avola,  assurto ai vertici del Fioretto mondiale ,prima medaglia d’oro iblea nella storia delle Olimpiadi l’anno successivo, e ad una  straordinaria realtà di solidarietà collettiva, rappresentata dall’Avis di Ragusa, ai vertici nazionali per numero di donatori e strutture sanitarie di corredo.

La ciliegina sulla torta è stata poi posta dalla star internazionale Amy Stewart, che con il suo intramontabile canto ha regalato forti momenti di incantevole suggestione, mettendo la sua firma sull’evento.

    Giuseppe Cannata
Vito Catania
Giuseppe Cannata
Angelo Carnemolla Giorgio Avola
Angelo Carnemolla
Giorgio Avola
s.licitra
Avis di Ragusa
Ricordo di Salvatore Licitra

 

Etichette:

Relativo a