Postato in data 14 maggio 2022 Da In Politica

LA CNA TERRITORIALE A CONFRONTO CON LA CAPITANERIA DI PORTO DI POZZALLO PER SNELLIRE LA BUROCRAZIA DELLE ATTIVITA’.

Una collaborazione più stringente tra le associazioni, i privati, le amministrazioni comunali e la Capitaneria di porto per snellire la burocrazia e, al contempo, ottimizzare il normale svolgimento dell’attività degli stabilimenti balneari. E’ quanto auspicato dalla Cna stabilimenti balneari Ragusa dopo avere partecipato, ieri, a Pozzallo, nei locali della Capitaneria, alla consueta riunione nel corso della quale sono state presentate le linee guida per la stagione balneare 2022.

Erano presenti il presidente di Cna stabilimenti balneari, Marco Daparo, e il responsabile della categoria, Alessandro Dimartino. “Abbiamo apprezzato – sottolinea Daparo – la convocazione del comandante, utile a comprendere le novità e le regolamentazioni anche per quest’anno riferentesi, soprattutto, alla sicurezza delle riviere territoriali e alla pulizia degli arenili”. “Allo stato attuale – aggiunge Dimartino – alcune procedure rispetto a cui inoltrare richiesta possono essere formalizzate, tramite i portali della Regione, all’assessorato al ramo.

Allo scopo di fornire un servizio all’altezza alle imprese del settore nostre associate, abbiamo chiesto di potere ricevere il materiale regolamentare così da poterlo condividere con le imprese”. Cna stabilimenti balneari sottolinea che “nell’ottica della collaborazione con le amministrazioni comunali e con l’ente portuale, è da mettere in rilievo la bontà dell’iniziativa assunta dalla Capitaneria e auspichiamo, adesso, un confronto più continuativo per il buon esito della stagione ormai in corso e per quelle a seguire”.

DI REDAZIONE

 

 

Relativo a