Postato in data 29 luglio 2021 Da In Società

POLIZIOTTO MUORE SACRIFICANDO LA SUA VITA PER AIUTARE IL PROSSIMO

La famiglia della Polizia di Stato piange un altro suo figlio che ha sacrificato il bene più prezioso, la sua vita al servizio della comunità. Marino Terrezza, aveva 36 anni, lavorava alla Polizia stradale di Siniscola (Nuoro) e stamattina è deceduto in servizio.

Di pattuglia sulla Statale 131, insieme al collega si è fermato a prestare soccorso ad un automobilista rimasto in panne all’altezza di Posada. Mentre era impegnato nella viabilità, Marino è stato travolto da un altro veicolo. L’urto non gli ha lasciato scampo ed è deceduto nonostante i soccorsi.

Lascia la compagna Silvia e un bambino di 5 anni. Originario di Cassino, viveva in Sardegna da alcuni anni. Sul posto si sono recati immediatamente il capo della Polizia, Lamberto Giannini e il direttore delle Specialità della Polizia, Daniela Stradiotto per manifestare la vicinanza ai familiari e ai colleghi a nome di tutti i poliziotti.

REDAZIONE

Relativo a