Postato in data 9 aprile 2021 Da In Al servizio del cittadino

L’ASP DI RAGUSA ISTITUISCE UFFICIO DI PREVENZIONE RELATIVO ALL’USO DI SOSTANZE CHIMICHE NEL NOSTRO TERRITORIO

Un ulteriore tassello di prestigio si aggiunge alla sanità ragusana: nell’ottica del miglioramento del livello di protezione della salute umana e dell’ambiente derivante dai rischi legati alle sostanze chimiche. 

Al Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Ragusa, è stato istituito l’Ufficio REACH-CLP-BIOCIDI. Due le figure chiavi del nuovo sevizio: il dott. Corrado Biazzo, Ispettore regionale e Referente provinciale REACH e dal il dott.  Giorgio Cappello, Ispettore regionale REACH.

L’Ufficio REACH è ubicato a Vittoria, in via E. Nicosia n. 27.

Tel. 0932 999497 – mail: ufficio.reach.ragusa@asp.rg.it.

L’ufficio REACH svolge compiti di vigilanza e di verifica dell’attuazione di quanto prescritto da alcuni regolamenti europei in materia di sicurezza chimica, in particolare dal Regolamento europeo REACH (Registration, Evaluation, Authorisation And Restriction of Chemicals), da cui in nome dell’ufficio e dal regolamento ad esso integrato CLP (Classification, Labeling and Packagin) ed in ultimo il regolamento sui BIOCIDI.

La maggior parte dei cittadini dà per scontata la “non pericolosità” delle sostanze e/o degli articoli di uso comune giornaliero. Spesso non è così. La realtà, purtroppo, è che le sostanze chimiche pericolose, se non adeguatamente utilizzate, possono comportare rilevanti impatti sanitari e  ambientali.

Qualsiasi sostanza chimica potenzialmente nociva è considerata pericolosa.

Anche nei prodotti apparentemente semplici possono essere usate molte sostanze dannose sia per la salute umana che per l’ambiente.

  La protezione della salute e dell’ambiente è quindi basata sul rispetto dei suddetti regolamenti.

Nello specifico, il Regolamento REACH impone a tutti coloro che producono, o importano sostanze chimiche da paesi extra UE, l’obbligo di registrazione delle stesse presso l’Agenzia Europea delle Sostanze Chimiche (ECHA), che ha sede a Helsinki in Finlandia.

Purtroppo, i regolamenti non sono sempre e correttamente applicati, sia per il numero molto elevato di sostanze chimiche coinvolte sia perché nei settori in cui queste sono impiegate raramente sono presenti competenze chimiche specifiche.

Il quadro diventa ancora più complesso quando si parla di piccole e microimprese che, per loro natura, non hanno sufficienti risorse al loro interno per questo tipo di competenze trasversali; compito dell’ufficio REACH, oltre alla vigilanza e alla verifica dell’attuazione di quanto prescritto dai suddetti regolamenti, è, quindi, anche quello, così come previsto nel Piano di Prevenzione Regionale, di indirizzare, sostenere e assistere le imprese, le associazioni di categoria, i consulenti del lavoro nonché tutti coloro che sono coinvolti nella gestione dei prodotti chimici, a comprendere meglio e a mettere in atto gli obblighi derivanti dai suddetti regolamenti, anche mediante specifici seminari e corsi di formazione.”

REDAZIONE

FOTO- DR. CORRADO BIAZZO

Relativo a