Postato in data 28 luglio 2021 Da In Eventi

INTERESSANTE ESCURSIONE DELL’UICI DI RAGUSA ALLA PINETA DI CALAFORNO

CIECHI E IPOVEDENTI ALLA SCOPERTA DELLA NATURA

Continuano le attività dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti di Ragusa finalizzate a fare scoprire la natura ai propri iscritti. Dopo la grotta della Trabacche, alla periferia del capoluogo ibleo, stavolta l’escursione ha interessato la pineta di Calaforno.

Complice la bella giornata e la guida attenta di Peppe Carnemolla, esperto e specialista dell’escursionismo tipico siciliano, il gruppo Uici ha imparato ad orientarsi con mappa e bussola tattile, toccando e odorando piante e fiori. “Ma, soprattutto – spiega il presidente Uici Ragusa, Salvatore Albani – abbiamo condiviso il piacere di stare assieme, così come non accadeva ormai da tanto tempo a causa dello stop forzato a tutte le varie attività imposto dalla pandemia.

Naturalmente, massima attenzione e pieno rispetto delle regole per quanto riguarda la necessità di evitare i contagi. E’ stata una esperienza speciale, ancora meglio di quanto già non fosse accaduto con la visita alla grotta delle Trabacche.

Insomma, si è respirato un grandissimo entusiasmo. E tutto ciò ci ha fatto molto piacere. Voglio ringraziare la nostra guida per la cura e l’attenzione con cui si è dedicato a tutto il gruppo ma anche il nostro consigliere Carmelo Gurrieri che ha seguito con attenzione l’evolversi dell’iniziativa che ha voluto propugnare credendo nella valenza della stessa.

E ha avuto ragione perché l’attenzione da parte di tutti i partecipanti è stata davvero notevole. Proseguiremo sulla stessa lunghezza d’onda anche nel prossimo futuro con altri appuntamenti del genere”.

di Redazione

Utilizzo della bussola tattile

Relativo a