Università Telematica Pegaso

Postato in data 30 dicembre 2015 Da In CULTURA, Scuola

“FARE UNIVERSITA’” A SUD

APPRODATA A RAGUSA L’UNIVERSITA’ TELEMATICA “PEGASO”

Pochi giorni dopo l’apertura della sede dell’Università Telematica “Pegaso” di Catania, lo scorso 16 ottobre, è stata inaugurata a Ragusa la tredicesima sede siciliana che darà agli studenti della città e della provincia l’opportunità di poter sostenere e affrontare gli appelli degli esami nel luogo di residenza più vicino a loro.
L‘evento è stato preceduto da una tre giorni caratterizzata da tre fasi di lavoro dal titolo “Fare università al Sud”; fasi che hanno ruotato attorno al tema della formazione universitaria e ai requisiti che devono possedere gli Atenei del Mezzogiorno per diventare allettanti e, anche e soprattutto, per poter frenare il fenomeno della “fuga dei cervelli”.
Durante i lavori si sono messi a confronto i rettori delle maggiori università siciliane, rappresentanti delle istituzioni, sindaci e docenti.
Al convegno inaugurale, che si è tenuto presso l’Auditorium della Camera di Commercio, il presidente di Pegaso, Danilo Iervolino, ha dichiarato: “Le università non devono assolutamente entrare in concorrenza tra di loro. Il distinguo tra pubblico e privato oppure tra formazione in presenza ed online è ormai superato. I giovani ed il Sud, in particolare, hanno bisogno che l’intero settore universitario resti unito e sia in grado di offrire percorsi formativi adatti a tutti, per incoraggiare e inglobare il maggior numero di persone“.
Hanno partecipato alla prima sessione dei lavori: Giorgio Massari, docente dell’Università Telematica Pegaso; Gianfranco Viesti, docente di Economia Internazionale Uni Bari (‘Le trasformazioni recenti del sistema universitario italiano: un quadro molto preoccupante’); Domenico Cersosimo, docente di Economia Applicata Uni Calabria, (‘Caratteri e tendenze degli studenti universitari italiani: immatricolati, mobilità e carriere’). Sono intervenuti anche i rettori dell’Università di Catania, Giacomo Pignataro; dell’Università di Messina, Pietro Navarra; dell’Università di Palermo, Roberto Lagalla; della Kore di Enna, Cataldo Salerno, e il presidente dell’Università Telematica Pegaso, Danilo Iervolino. Al termine del meeting, si è svolto il taglio del nastro della sede di Ragusa, sita in piazza della Libertà, alla presenza del Vescovo di Ragusa, Monsignore Paolo Urso, dell’onorevole Nello Di Pasquale, dell’assessore alla Cultura del Comune di Ragusa, Stefania Campo, e del presidente di Pegaso, Danilo Iervolino.

La cultura è l’unico bene dell’umanità che,
diviso fra tutti,
anziché diminuire diventa più grande.
(Hans Georg Gadamer)

Marinella Tumino

Etichette:

Relativo a