Postato in data 27 luglio 2021 Da In Politica

COMISO – ABITAZIONI SOVRAFFOLLATE E RESIDENZE

ASSESSORE DI TRAPANI CONVOCA CONFERENZA DI SERVIZIO CON POLIZIA MUNICIPALE E UFFICIO ANAGRAFE. STRETTA IN ARRIVO.

In arrivo una ulteriore stretta sulle residenze. Si è tenuta stamani, in Aula Consiliare, una importante conferenza di servizio convocata dall’Assessore Di Trapani che ha riunito il Comando di Polizia Municipale e l’Ufficio Anagrafe per l’elaborazione di criteri più rigidi in materia di concessione di residenze, stante il fenomeno in costante crescita di abitazioni che, soprattutto, nel centro storico, registrano un numero esorbitante di ospiti.
Dopo aver introdotto la richiesta di contratto di locazione regolarmente registrato, nei prossimi giorni, l’Amministrazione emanerà alcuni provvedimenti maggiormente restrittivi sulla documentazione necessaria per richiedere le residenze.

Ad essere ancor più responsabilizzati saranno i proprietari di casa.
“Dei grossi passi in avanti sono già stati fatti. È giunto il momento, però, che i proprietari di casa vengano responsabilizzati nel controllo su cosa avviene nelle proprie abitazioni.

Tutti dovranno adempiere ad ogni singolo obbligo di legge, a partire da quello di comunicare, sotto la propria responsabilità, alle Autorità di Sicurezza competenti, la presenza di cittadini non comunitari nella propria abitazione per finire con l’accertamento delle condizioni minime di abitabilità dell’immobile e, dunque, di dignità dell’essere umano.
Nei prossimi giorni, annunceremo l’introduzione di poche ma significative modifiche delle procedure di richiesta delle residenze che renderanno, a Comiso, più difficile speculare sugli affitti, consentendo un più agevole censimento degli immobili dati in locazione.”

di Redazione

Relativo a