Postato in data 13 aprile 2021 Da In Città

43° ASSEMBLEA DEI SOCI AVIS IN STREEMING TRA ADDII E BENVENUTI

 

La quarantatreesima Assemblea dei Soci Avis passerà alla storia per il suo  svolgimento in piena pandemia e per qualcuno, l’incontro aveva il sapore dell’addio. La preparazione ha coinvolto decine di soci volontari e dipendenti che si sono prodigati per la buona riuscita dell’importante appuntamento. Mentre una parte era collegata in streeming gli altri partecipanti erano in presenza, come da foto.

L’assemblea è stata fortemente voluta dal Presidente dr. Paolo Roccuzzo  e dal Direttore Sanitario dr. Piero Bonomo. Nei loro interventi hanno sottolineato  il processo d’innovazione nel sistema avisino ragusano.  I dettagli delle relazioni saranno pubblicati sul sito Avis. Il tandem vincente, nei rispettivi ruoli ha messo in luce i punti più significativi del lavoro sinergico che hanno sicuramente migliorato l’approccio dei donatori alla donazione del sangue, in sicurezza e capacità di lavorazione del prodotto ematologico.

Vale la pena ricordare i più importanti. La consolidata collaborazione con il Dr. Giovanni Garozzo Direttore del Centro Trasfusionale di Ragusa  ” Abbiamo adottato specialmente in questo periodo di pandemia – dice il Presidente Roccuzzo – misure di contenimento del flusso di donatori, con il progetto “Zero Carta” per cui anche i referti delle analisi vengono inviati online attraverso una mail criptata con password inviata sul telefonino del donatore in un tempo impensabile, il giorno dopo la donazione. In coincidenza della spinta emotiva scaturita dall’appello a donare lanciato dalle autorità nazionali e la contemporanea riduzione delle attività dei centri di chirurgia per evitare contagi, si è verificata una situazione assurda, una minore richiesta di sangue verso l’Avis ed una spinta dei donatori che chiamavano per potere donare.

E’ stato difficile gestire da un punto di vista ammnistrativo e sanitario questo paradosso, ancora di più difficile comprenderlo per i donatori, tuttavia l’abbiamo governato questa crisi, senza che ci fossero delle conseguenze per l’immagine ed il ruolo della nostra associazione”. Rispetto all’anno 2019-  continua il Presidente Roccuzzo – abbiamo registrato 67 donatori in meno, 289 donazioni in meno, un calo di 305 nuovi iscritti di cui ben 234 diciottenni. Naturalmente basta il dato dei nuovi iscritti diciottenni per spiegare il calo complessivo. Nello stesso tempo emerge con forza come il lavoro fatto con i giovani attraverso i tornei Avis- Scuola e gli incontri fatti con gli studenti, siano fondamentali ed insostituibili nelle attività di cui l’Avis deve essere protagonista”.

Dopo avere ringraziato tutte le persone che in questi quattro anni, a vario titolo, si sono impegnati  fortemente nella ricerca di obiettivi ambiziosi, non poteva mancare un sentito ringraziamento alle donatrici e ai donatori, al personale sanitario,  infermieristico ed amministrativo, ai collaboratori che si sono  adoperati, senza soluzione di continuità alla crescita dell’Avis Comunale di Ragusa. (Si può trovare la relazione de Presidente  nella stesura integrale sul sito Avis). Hanno portato il saluto il Sindaco Peppe Cassi, annunciando la delibera della Giunta , in merito al prolungamento,  della concessione del terreno su cui sorge la struttura Avis Comunale di Ragusa, appresso ratificata dal Consiglio Comunale. Un cordiale saluto è stato inviato dal Prefetto per bocca del Capo di Gabinetto dott. Gabriele Barbaro il quale ha sottolineato come l’Avis riesce a coagulare attorno a se,  il senso della Solidarietà, la presenza delle Istituzioni Civili e Militari e il contributo di plasma nelle campagna vaccinale.

Hanno portato il saluto e, il consuntivo  il Presidente Regionale Avis dott.Salvatore Mandarà che ha ribadito l’orgoglio di esportare il modello ragusa nelle varie provincie siciliane ed il Presidente Provinciale dott. Gianpiero Saladino ricordando a tutti quanto sia importante un percorso di azione unitaria con l’auspicio di – non pensare per campanili ma camminare uniti per il bene della collettività- L’assemblea è stata anche il momento degli addii, ricordiamo  il mesto addio della dott.ssa Giuseppina Podestà, Responsabile Revisore dei Conti da quando è nata l’Avis Ragusa  e di un certo numero di consiglieri che non hanno presentato la loro candidatura per il prossimo Consiglio Avis.

Il Direttore Sanitario  Piero Bonomo, ha chiuso l’assemblea, con una sfilza di numeri e dati che confermano la Provincia di Ragusa tra le eccellenze d’Italia e, come sua abitudine di guardare il bicchiere mezzo pieno, ha presentato un progetto che ha suscitato l’interesse della platea.” L’esperienza pandemica paradossalmente- dice Bonomo- mi portato a realizzare un progetto di approccio alla donazione applicando il metodo “Richiesta appuntamento” per cui chiunque voglia donare, basta una telefonata alla segreteria delle undici sedi Avis della provincia, concordando  la donazione nel giorno e nell’ora più comoda, senza il disagio di aspettare il turno o trovare gente in fila”.

I risultati delle votazioni, supervisionati dall’Avv. Gugliemo Barone, Presidente di Seggio, sono stati : Revisori dei Conti– Giuseppe Iacono,  Carla Occhipinti, Antonietta La Terra (Giorgio Cascone,  supplente). Consiglio  Provinciale-  Franco Bussetti, Rosario Gulino, Salvatore La Terra, Alessandro Martorana, Giovanni  Passalacqua, Pietro Saladino e Maurizio Tasca. Consiglio Regionale- Salvatore Schininà, Nuccio Zisa ed Emanuele Pluchino. Consiglio Comunale- Accardi Elio, Aguglia Vittorio, Antoci Giuseppe, Blundetto Natalino, Cascone Valentina, Garufi Maria, Gianni Adriana, Gregna Attilio, Iurato Flavia,  Malandrino Giovanni, Montes Antonio, Nuzzarello Federico, Occhipinto Sonia, Pantuso Giuseppe, Privitera Emiliano, Roccuzzo Paolo, Salerno Maria Elena, Schininà Salvatore, Simonelli Marisa, Tetti Giuseppe, Vicari  Alessandro. Per il Consiglio Nazionale è stato indicato il Dr. Giovanni Garozzo. L’Avis di Ragusa  rivolge un sentito ringraziamento ai soci che sono andati via e porge un affettuoso benvenuto ai nuovi arrivati.

 

Giuseppe Suffanti

Addetto Stampa Avis- Ragusa

 

Relativo a