Postato in data 15 agosto 2017 Da In Poesia

TERRA BAGNATA

La verità, se esiste, è che vorrei azzerare il mio cammino,
mantenere le passioni ma svegliarmi da un’ altra parte
aprire gli occhi e vedere tutto nuovo.

Perché in fondo rincorriamo la felicità,
forse andiamo troppo lenti
o troppo veloci
ma si ha come la sensazione di essere ad un passo da essa.

E allora vorrei azzerarmi e andare a vivere in Scozia,
ho sempre sognato di vivere lì.

Oppure vivere in uno di quei posti in cui non servono computer, libri, cellulari
Certamente vorrei continuare a scrivere
potrei portarmi un quaderno e delle penne
e scriverei tutto piccolissimo
riempiendo ogni singola parte bianca
non come facciamo qui
una pagina strappata,
una buttata…
poi magari finirebbero pure gli spazi bianchi e inizierei a scrivere sulle foglie
poi magari finiscono anche le penne
e inizierei a scrivere col nettare di qualche pianta,
o con la terra bagnata.

E sarebbe bellissimo perché potrei scrivere pure la mia cosa peggiore
e tenerla con me
non dovrei trovare il coraggio di condividerla
non dovrei pensare che voglio scrivere per mestiere
che brutta frase, questa.

Scrivi per passione
e condividi per amore,
questo dovrebbe essere il senso
Ma voglio andare in un posto in cui posso camminare scalza
in cui posso sporcarmi e poi affondare i piedi nudi in acqua che solo ad immaginarla mi sa di fresco e di pulito
In cui non esistono bip di cellulari che fanno sussultare il cuore.

Ma so che in fondo l’ amore non lo potrei cancellare, sostituire
in fondo adesso vedo qualcosa di nuovo
di non contaminato.

E vorrei vivere l’ amore proprio da scalza e sulla terra bagnata
accarezzare con le foglie e lasciare una riga scura in viso,
e tutto questo sa di vero, naturale, di occhi splendenti e cuori leggeri.

Alessia Barone

Etichette: , ,

Relativo a