Lettere al Direttore

Postato in data 29 giugno 2016 Da In Lettere al Direttore

Strisce gialle a Marina, perchè no?

Gentile Direttore,sono un’abitante di Marina di Ragusa, un’attenta lettrice del suo giornale e una cittadina che vuole esprimere tutta la sua rabbia per la mancata attenzione delle amministrazioni di turno, incapaci di risolvere problemi annosi e fastidiosi.

Va bene! Anzi no!

Lo sappiamo, in estate a Marina, come in tutti i luoghi di mare, i posteggi diventano introvabili, si assiste a soluzioni creative come posizionamenti di sedie e cassette per occupare il posto e vivaci scambi di battute fra automobilisti; d`altra parte il problema non è mai stato affrontato in modo esaustivo e sistematico, quindi nel periodo estivo i residenti `stanziali` si trovano a dover fare i conti con nuovi ritmi e nuove abitudini che non sempre migliorano la vita.

La domanda è: perché i residenti in via Ecce Homo o a Ibla hanno i posteggi riservati (strisce gialle) e gli abitanti di Marina di Ragusa no? Cosa abbiamo noi di diverso? Non ci è dato sapere.

Troppo riduttivo classificarla come la solita disattenzione discriminatoria riservata a cittadine e cittadini di serie B. A mio parere c`è qualcosa di più: considerato che questo comportamento ha accomunato tutte le amministrazioni, ci troviamo dinanzi all`atteggiamento dell`occupante/colonizzatore che si preoccupa della colonia solo quando gli torna utile, ed in questo caso torna utile aumentare gli spazi di parcheggio per ospiti, visitatori e turisti e se i residenti soffrono… chi se ne frega!

Destino singolare il nostro: dimenticati d’inverno e invasi (occupati?) in estate, negato il riposo (provate a dormire con orde di barbari che urlano e strombazzano per le strade), complicata la vita, come una vera e propria colonia che vive in conseguenza dei capricci del colonizzatore.

Così stringiamo i denti fino a settembre: che tristezza! Aspettare che finisca la `stagione` che potrebbe durare più a lungo con grandi opportunità per l`economia locale, per riprendersi il posteggio e la pace!

Lettera firmata

Etichette:

Relativo a