Postato in data 27 dicembre 2022 Da In Storia

SALVUCCIO BUTTIGLIERI, 14 ANNI, RAGUSANO, E’ IL CAMPIONE SICULO -CALABRO DI MOTOCROSS CAT. 85 SENIOR

In bacheca coppe e medaglie. Non ultimo la targa consegnata dal sindaco di Ragusa, Peppe Cassi. Un talento nostrano su due ruote. Salvuccio Buttiglieri, 14 anni, del team Danilo Amodeo e’ il campione calabro e siciliano della categoria 85 senior di motocross. Nove primi posti assoluti in Calabria e 5 gare vinte, con un’unico secondo posto, in Sicilia. Alle selettive del campionato italiano, nel cross, si è classifcato nella categoria A. Dal prossimo anno il grande balzo, nella categoria 125 Husqvarna,  con il team Dattilo di Reggio Calabria come primo pilota. Un record assoluto per una giovane promessa del motociclismo italiano.La predisposizione verso le due ruote è stata chiara fin dal primo momento in cui è salito per la prima volta in sella.

 

“Ho iniziato a gareggiare per gioco all’età di 4 anni-racconta -con le mini moto. Mi divertivo tanto.  Poi il grande balzo, dopo 2 anni di stop forzato, nella categoria 85 senior. In mezzo il super mare cross tra Roma, Venezia e la Sicilia. Un susseguirsi di emozioni in circuiti spesso molto difficili”. Una passione per il motocross che tocca le corde più profonde della sua anima. Il giovane talento ragusano, siamo certi, continuerà  a fare parlare di sé nelle prossime competizioni. “Al cancelletto di partenza di ogni gara sono emozionato e molto concentrato.Classificarsi in alto e andare sul podio è straordinario . – aggiunge – essere al centro dell’attenzione è un’emozione fortissima.

Rappresentare la propra città, poi, è una grande responsabilità”. In bella mostra, nella sua camera, le coppe e le targhe conquistate in Calabria e in Sicilia. Un riconoscimento anche come campione interregionale 2022. Salvuccio  Buttiglieri indossa, con un pizzico d’orgoglio, la maglia di gara con il pettorale numero 27. Papà Diego è il suo angelo custode. Lo segue con dedizione e amore in ogni trasferta.”Riesce bene a conciliare studio e competizioni sportive -ricorda il papà Diego – in questa fase delicata della sua crescita le raccomandazioni di mamma e papà sono di concentrarsi bene sulla scuola”.

REDAZIONE

 

Relativo a