Postato in data 21 settembre 2018 Da In Storia Con 92 Visualizzazioni

REVOCATA CONCESSIONE AL MUSEO DEL COSTUME DEL CASTELLO DI DONNAFUGATA

La Giunta Municipale revoca gli atti prodotti

per l’ affidamento in concessione della gestione Piccitto

 

La Giunta Municipale, nella seduta del 18 settembre scorso, ha deliberato di revocare l’atto di indirizzo (deliberazione di G.M. del 21 giugno 2017 n.271) con cui si autorizzava  il dirigente del settore VII ad adottare tutte le procedute ad evidenza pubblica necessarie per l’affidamento in concessione temporanea, per un periodo di due anni, della gestione del realizzando Museo del Costume presso i locali al piano terra del Castello di Donnafugata.

L’atto deliberativo dispone  anche che siano di conseguenza revocati tutti gli atti gestionali prodotti in esecuzione dell’atto di indirizzo, riservandosi l’amministrazione comunale di fornire nuovi indirizzi ai dirigenti dei settori VII e XII in materia.

“Stiamo rivisitando in generale le modalità di gestione  del Castello di Donnafugata e dei beni in esso custoditi, fra cui la collezione “Gabriele Arezzi di Trifiletti”  di abiti antichi – sottolinea il sindaco Peppe Cassì –  di conseguenza, abbiamo ritenuto di revocare gli atti finora prodotti per l’affidamento in concessione del Museo del Costume, anche per assicurare la salvaguardia e la conservazione della collezione stessa, avendo riscontrato, dopo un attento e accurato sopralluogo,  delle criticità nel capitolato d’appalto predisposto a suo tempo, a lavori ancora da ultimare”.

 

La Redazione

Etichette: , ,

Relativo a