Postato in data 8 Febbraio 2024 Da In Politica

REGIONE, BOCCIATA DALL’ARS LA RIFORMA DELLE PROVINCE

Alla luce delle ultime vicende che hanno interessato il Governo regionale e la bocciatura da parte dell’Ars del ddl sulle Province, il presidente del Consiglio comunale di Ragusa, Fabrizio Ilardo, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Una riflessione s’impone dopo quanto accaduto in questi ultimi giorni all’Ars. La politica non ha più alibi. E deve restituire immediatamente la democrazia diretta anche ai cittadini della nostra provincia. Il riferimento è al voto dei deputati regionali che ha detto no, almeno per ora, al ddl sulle Province perché ritenuto contro tutte le regole. Che sia questo o che sia un altro il provvedimento, però, resta una necessità per evitare che si vada avanti, da un commissariamento all’altro, e questo accade già dal 2012, a colpi di proroga. Perché non dimentichiamo che la cosiddetta “Legge Delrio” statuisce l’elezione di secondo grado dai e tra i consiglieri comunali. Noi, però, non abbiamo né l’una, l’elezione di secondo livello, né l’altra, cioè l’elezione diretta da parte dei cittadini. Auspichiamo che l’elezione degli organi provinciali, così come tra l’altro imposto dalla sentenza 136 del 2023 della Corte Costituzionale, possa effettivamente svolgersi dopo che per oltre un decennio anche ai cittadini del territorio ibleo è stato impedito di esercitare un proprio diritto. E speriamo, altresì, che la politica torni a esercitare il proprio ruolo, cioè quello di governare gli enti sovracomunali come in questo caso l’ex Provincia regionale. È, come dice il costituzionalista Agatino Cariola, riflessione che condivido pienamente, “un problema di definizione delle regole istituzionali e non certo di maggioranza e di opposizione”. Speriamo, dunque, che la vicenda possa finalmente sbloccarsi”.

REDAZIONE

 

Relativo a