Postato in data 25 marzo 2019 Da In Sport

RAGUSA RUGBY vs TIGRI BARI 37 – 20

“Una partita difficile, anche perchè sapevamo di avere di fronte una squadra molto fisica. Il vero problema è che dobbiamo recuperare, al più presto, un pò di infortunati, ma soprattutto forze ed energie utili. Siamo un gruppo unito, ma non numeroso, purtroppo. E quindi i ragazzi devono essere bravi, ora, a tirar fuori energie nuove e proseguire lungo il percorso che abbiamo tracciato finora”.

Così coach Alessio Lamia, al termine della bella vittoria casalinga del Ragusa Rugby contro Tigri Bari.

Campo rovente, anche per la bellissima giornata di sole tipicamente iblea, quello di via della Costituzione.

Ma la formazione iblea riesce a far sua la posta in palio, al termine di un match molto combattuto, tra due ottime squadre. Punteggio finale, di 37 a 20, per la formazione di casa. Il tema del match, lo riassume il migliore di giornata “Giron Viaggi”, il capitano Ciccio Failla.

“Una bella partita – spiega – molto dura, anche perchè avevamo davanti una squadra, come il Bari, molto brava a punire qualunque errore o distrazione da parte nostra. E infatti, è andata così, con i nostri avversari che hanno saputo metterci in difficoltà con la loro fisicità. Ma il nostro gruppo, caratterizzato da grandi invidualità, è riuscito ad emergere, vincendo una sfida importante”.

Consolidato il primo posto nella classifica del pool promozione per la B, per il Ragusa Rugby non c’è tempo di rifiatare. Prossima sfida, domenica, contro l’Amatori Catania 1963, incontrato più volte nel corso della stagione.

“Si tratta di una partita – spiega coach Lamia – dove, se non diamo il 100%, non li battiamo. Per questo, come dicevo, è vitale per noi recuperare almeno un paio di ragazzi infortunati. Ma, come sempre, giocheremo dando il massimo”.

In Coppa Italia Femminile, le ragazze del Ragusa Rugby vincono tutti gli incontri di giornata, dimostrando ancora una volta le grandi qualità che le caratterizzano.

Meno bene per gli iblei, in termini di risultati, il match di Under 18, chiuso con una sconfitta contro il CLC Messina, per 18 a 5.

A Reggio Calabria, l’Under 16 ottiene un buon pareggio, 24 a 24, conquistando il bonus offensivo e quindi tre punti importantissimi.

La Redazione

Etichette:

Relativo a