Postato in data 20 luglio 2022 Da In Salute

“QUALITA’ DEL SONNO IN PAZIENTI ESRD PRIMA PRIMA E DOPO L’EMODIALISI”

A cura del Servizio di Psicologia di Modica insieme al reparto di Nefrologia  

 

 Il Servizio di Psicologia dell’ospedale “Maggiore Nino Baglieri” – Modica –  con il team composto da: Agata Romeo – psicoterapeuta, insieme a Giulia Belluardo – dott.ssa in neuroscienze cognitive, Letizia Frasca e Ivana Di Stefano psicologhe – ha condotto, in collaborazione con il reparto di Nefrologia e Dialisi dell’ASP, direttore Walter Morale – e con i dirigenti medici Concetto Sessa, Dario Galeano, Ivana  Maria Grazia Alessandrello, Viviana Scollo  un lavoro di ricerca dal titolo “Sleep quality in ESRD patients before and after hemodialysis” – Qualità del sonno in pazienti ESRD prima e dopo l’emodialisi.  

La ricerca è stata accettata e presentata al 17° Congresso Europeo di Psicologia, svoltosi dal 5-8 luglio a Lubiana – Slovenia.

Si tratta di un evento di grande spessore dedicato alle opportunità e responsabilità della psicologia intesa come scienza. L’obiettivo dello studio è stato quello di indagare e comparare l’andamento della qualità del sonno in pazienti in ESRD, prima e tre mesi dopo l’inizio del trattamento emodialitico cronico, un topic, dunque, innovativo e ancora poco conosciuto.

Il campione era composto da pazienti in carico nell’U.O.C di Nefrologia e Dialisi. Dai risultati è emerso che prima dell’avvio al trattamento emodialitico sussiste una scarsa qualità del sonno e che dopo l’avvio al trattamento la qualità del sonno va incontro ad un peggioramento relativo ai primi tre mesi di emodialisi. Il progetto ha ottenuto grande risonanza, suscitando interesse e plauso tra la comunità internazionale.  

  REDAZIONE

Relativo a