Postato in data 1 dicembre 2021 Da In Città

MUORE A CAUSA DI UNA EMORRAGIA L’ARCHITETTO TITTA TUMINO

E’ morto stamani, a seguito di un’improvvisa emorragia cerebrale avvenuta ieri, l’architetto Titta Tumino, funzionario della Soprintendenza di Ragusa. Ieri era poi entrato in coma ma stamani le condizioni di salute sono peggiorate.

Molto conosciuto in città anche per il suo ruolo di professionista prima dell’incarico nell’ufficio regionale, Titta è sempre stato un lavoratore disponibile, attento alle dinamiche urbanistiche cittadine, sorridente e dalla battuta facile. In Soprintendenza ha dimostrato grande rigore e impegno per i progetti che ha seguito in prima persona.

Di recente aveva curato parte dell’organizzazione della mostra fotografica di Carlo Giunta che ripercorreva le tappe principali della storia della nostra provincia. Titta era il fratello di Maurizio Tumino, ingegnere ed esponente politico. Aveva 56 anni. Condoglianze alla famiglia.

DI REDAZIONE

Relativo a