Postato in data 13 maggio 2019 Da In Città

MARCIALONGA AVIS DI RAGUSA EDIZIONE 2019

Una nuvola bianca di iscritti, 1152 per l’esattezza, partecipanti alla nuova edizione della Marcialonga Avis, con capellino e maglietta, ha percorso stamane alcune vie della città, scortati dalle forze dell’ordine in collaborazione con alcuni gruppi di volontari che presidiavano gli incroci più importanti. Bisogna dire che la Marcialonga organizzata dall’Avis, recuperata dopo anni di silenzio,  è stata apprezzata dalla cittadinanza che ha confermato la bontà dell’iniziativa.

Lodevole la presenza del sindaco Cassi e di altri amministratori, importante il contributo delle Associazioni di Camminatori e dei Rangers, significativa la presenza dell’ADMO (Associazione Donatori del Midollo Osseo) e di altre realtà del volontariato della nostra città, che rappresentano non solo la condivisone alle finalità della manifestazione ma anche una meritata soddisfazione del presidente Roccuzzo e il Direttivo Avis Comunale, che da mesi si sono adoperati nella preparazione di questo evento.

 

“La marcialonga di oggi è stata una manifestazione di straordinaria partecipazione- ha commentato il presidente dell’Avis- all’insegna della civiltà e per la solidarietà. Una festa per tante famiglie dunque motivo di stare insieme vivendo le stesse emozioni. I tanti bambini che con i genitori hanno partecipato sono la prova e la speranza che la cultura della donazione ha un presente ed un futuro.

Grazie a tutti per la collaborazione – conclude Paolo Roccuzzo- ad Amuni, Siemu a peri, Rangers, all’Associazione polizia di stato, ai ragazzi degli scout, ai carabinieri, polizia provinciale ed ai vigili urbani ed infine a Causarano che ha messo a disposizione arco e amplificazione. Un ringraziamento particolare desidero farlo a Nino Fiorenza per l’impegno il rigore e la professionalità messi nella messa in sicurezza del percorso”.

La partenza allietata da qualche raggio di sole lasciava trasparire qualche dubbio sui tempi di percorrenza e di arrivo, visto che in mattinata  si aspettava la pioggia che è puntualmente arrivata, ma ormai la manifestazione volgeva al termine e tutto si è felicemente concluso, senza grandi disagi.

 

Giuseppe Suffanti

 

 

Etichette:

Relativo a