Postato in data 21 dicembre 2022 Da In Soldi

MANOVRA: CANCELLATA LA NORMA SUI POS, TETTO AL CONTANTE A 5 MILA EURO

Secondo il sottosegretario all’Economia, Federico Freni, “non abbiamo mai corso il rischio dell’esercizio provvisorio, assolutamente”

E’ stata cancellata dalla manovra economica la norma che eliminava le multe per gli esercenti che rifiutavano di utilizzare il Pos sotto i 60 euro. Lo prevede un emendamento del governo, approvato dalla Commissione Bilancio della Camera. Resta in vigore, invece, il comma dell’articolo relativo all’aumento della soglia del contante da mille a cinquemila euro.

La Commissione Bilancio della Camera ha approvato il mandato ai relatori della maggioranza – Roberto Pella, Dario Trancassini e Silvana Comaroli – sulla manovra economica emendata. L’ok è arrivato al settimo giorno di convocazione della Commissione per le votazioni. Il testo della legge domani mattina alle 8 approderà nell’aula di Montecitorio, per venerdì 23 dicembre invece e’ atteso il voto di fiducia.

Esultano le opposizioni dicendo che si tratta di una loro vittoria. "Assurdo cantare vittoria per un emendamento che non è stato mai presentato", la risposta del capogruppo di Fdi, Foti. La manovra arriverà alla Camera giovedì, voto di fiducia atteso alle 11 di venerdì 

Esultano le opposizioni dicendo che si tratta di una loro vittoria. “Assurdo cantare vittoria per un emendamento che non è stato mai presentato”, la risposta del capogruppo di Fdi, Foti. La manovra arriverà alla Camera giovedì, voto di fiducia atteso alle 11 di venerdì

“Sono soddisfatto perche’ abbiamo portato a casa la manovra in cosi’ poco tempo con ottimi risultati con uno spirito devo dire collaborativo anche con il Parlamento. E’ stato faticoso ma direi bene cosi’, tutti contenti”. Lo ha detto il sottosegretario all’Economia, Federico Freni, al termine del voto in Commissione Bilancio alla Camera sul mandato ai relatori per la manovra economica. Interpellato sul fatto se possa dirsi scongiurato l’esercizio provvisorio, Freni replica: “Ma figuriamoci, non abbiamo mai corso il rischio dell’esercizio provvisorio, assolutamente”.

REDAZIONE

Relativo a