Postato in data 28 novembre 2018 Da In Fatti Con 24 Visualizzazioni

L’IMPRESA IBLEA BIO ET CAROUBE DI DANIELA STORACI TRA LE VENTI FINALISTE DEL PREMIO CAMBIAMENTI PROMOSSO DALLA CNA NAZIONALE

                    VENERDÌ ULTIMO ATTO A ROMA

 

 Ci sarà anche una impresa ragusana tra le venti aziende finaliste che parteciperanno all’edizione 2018 del premio Cambiamenti.

Si tratta di una iniziativa della Cna nazionale rivolta al pensiero innovativo delle neoimprese italiane. L’impresa in lizza, che venerdì 30 novembre a Roma, presso Nazionale Spazio Eventi, contenderà alle altre concorrenti il successo finale, è “Bio et Caroube” di Daniela Storaci che si occupa della produzione di cosmetici naturali, principalmente a base di carrubo.

Il premio Cambiamenti è un’iniziativa dedicata alle neoimprese di micro-piccole dimensioni con sede in Italia che hanno saputo innovare prodotti e processi, attraverso la loro quotidiana attività, con l’ambizione di rappresentare al meglio il nostro Paese.

Imprese che hanno avuto la capacità di introdurre un cambiamento nel loro settore di attività, nel territorio dove operano o nella comunità che vivono. Le venti finaliste provengono da varie parti d’Italia ed esprimono un ottimo carico di innovatività oltre a un giusto equilibrio di settori e territori coinvolti.

Saranno valutate da una giuria composta da esperti e presieduta da Andrea Pezzi, ex Vj di Mtv, conduttore televisivo e imprenditore nel campo della trasformazione digitale. Venerdì, le finaliste avranno 2 minuti di tempo per convincere i giurati e il pubblico al fine di assicurarsi il primo premio di 20mila euro, più i servizi messi in gioco dai partner.

“E’ una bella sfida – afferma il presidente della Cna territoriale di Ragusa, Giuseppe Santocono – che la nostra associata si è intestata nella maniera più entusiasta. E dunque, venerdì, faremo tutti il tifo per lei e, ovviamente, auspichiamo che possa ottenere i riscontri dovuti.

Ma già il fatto di essere arrivata nella finale nazionale di questo prestigioso premio la dice lunga sulla capacità della nostra imprenditrice di sapersi proporre in maniera innovativa”.

La Redazione

Etichette: ,

Relativo a