Postato in data 1 aprile 2021 Da In Città

L’HOSPICE DELL’OMPA DI RAGUSA VINCITORE DI UN CONCORSO DEDICATO ALLA FOTOGRAFIA.

Festeggiamo oggi l’arrivo del premio e della targa di partecipazione a nome dell’equipe dell’Hospice e per la nostra cara paziente Raffaela C., diventata simbolo della forza, della lotta e del sorriso, quello immenso, quello che va oltre il tempo!” 

– L’equipe dell’Hospice di Ragusa, responsabile Antonella Battaglia – si classifica al secondo posto per il concorso “Donne in libertà 2021” tema dell’edizione anno 2021 – “Il ruolo delle donne nella lotta alla pandemia: quando la forza va oltre la paura“.

 Il concorso è promosso, ogni anno, dalla Commissione Pari Opportunità e dall’Amministrazione comunale di Pegognaga – provincia di Mantova.

La foto di una paziente ha commosso la giuria che ha deliberato il premio con una motivazione veramente toccante.
Il titolo dell’opera è “Oltre il tempo: lo sguardo immenso della cura”.
La motivazione è la seguente “una donna, il cui corpo porta le tracce di una malattia feroce, è su una sedia a rotelle in una corsia d’ospedale.

Per le persone malate la pandemia significa il costante timore di peggiorare, direttamente o indirettamente, a causa del virus. Questa donna, nonostante tutto ciò, offre un sorriso che neppure la mascherina può nascondere: dai suoi occhi traspaiono serenità, forza, dolcezza. La fotografia è ben eseguita, bella la resa della profondità di campo, luci ben esposte”.

Dietro quello scatto, eseguito da un operatore del reparto – a cui sono arrivati i complimenti dei presenti -, la giura ha saputo cogliere il significato più intimo.

Un’equipe di lavoro, quella dell’Hospice dell’Ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa che, nonostante la fatica che il periodo storico ci impone, ha contribuito a far sorridere in questi mesi gli occhi della nostra cara paziente, riuscendo a far trasparire in lei la gioia di vivere, fulcro fondamentale nella vita di tutti giorni e in particolar modo in un reparto come l’hospice.

 La dott.ssa Antonella Battaglia, responsabile del reparto,  con la sua sensibilità, ogni giorno,  nutre operatori e pazienti, orientando il lavoro nella direzione di “una relazione che cura”, una medicina più potente dei farmaci e che fa breccia nel cuore delle persone.

   La foto sarà esposta in una galleria virtuale raggiungibile al seguente    link http://www.centroculturalepegognaga.it/donne-in-liberta-2021-2/

di REDAZIONE

Relativo a