Postato in data 25 novembre 2019 Da In Storia

L’ASSOCIAZIONE RAGUSANI NEL MONDO TORNA A FARE PARLARE DI SÉ IN GIRO PER IL MONDO

Stavolta è stata promotrice di una bella missione culturale a JOHANNESBURG, dove la locale comunità di siciliani festeggiava i 25 anni di costituzione dell’Associazione dei Siciliani nel mondo del Sudafrica, con un originale parallelismo con l’analoga ricorrenza del Premio Ragusani nel mondo.
Nel programma dei festeggiamenti la comunità dei siciliani del Sudafrica ha voluto fortemente inserire un concerto di Peppe AREZZO e di Lorenzo Licitra, quest’ultimo già esibitosi a JOHANNESBURG agli albori della fortunata carriera nel lontano 2011.

Con il coinvolgimento di importanti aziende della metropoli sudafricana, con gli auspici del Consolato d’Italia e del Comites, oltre che della Dante Alighieri e di altre importanti istituzioni culturali locali, si è messo in moto programma di eventi che ha visto in particolare, oltre al concerto dei due artisti ragusani, anche una partecipata Cena di Gala e una serata dedicata alla proiezione del film “ Il Gattopardo”.

Il clou ovviamente è stato l’esibizione di Lorenzo e Peppe, che hanno portato sul palco del Theatre Square, nei pressi della prestigiosa piazza dedicata a Nelson Mandela, nel cuore della metropoli, il peso della loro consumata bravura e di un affiatamento già rodato in decine di concerti.

Uno show a lungo apprezzato e applaudito dal numeroso pubblico presente, che ha omaggiato gli artisti con una prolungata standing ovation finale. Brillante e vario il repertorio portato in scena, dal pop al classico leggero, dalla musica regionale italiana agli squarci più tipici del folklore siciliano, in omaggio alla ricorrenza che si celebrava.

Ad aprire il Concerto una breve esibizione del Coro della Chiesa Cattolica Mater Dolorosa Parish , composto da ragazzi di colore, che in perfetto italiano hanno intonato alcuni brani del nostro bel canto patriottico. Un momento di forte e commovente integrazione socio culturale, che ha arricchito la festa.

Particolare apprezzamento da parte del Console Marco Petacco, buon auspicio per il rinnovarsi in un prossimo futuro di altre iniziative culturali a JOHANNESBURG e Città del Capo. La delegazione iblea, della quale faceva parte il direttore Sebastiano D’Angelo e il Vice presidente dell’Associazione Ragusani nel Mondo Salvatore Brinch, è stata ricevuta anche dall’Ambasciatore Italiano Paolo Cuculi a Città del Capo, ospiti, insieme ad una selezione delle principali rappresentanze italiche del posto, di un sontuoso ricevimento presso la locale residenza dell’Ambasciata , vero gioiello del patrimonio culturale all’estero.

Il successo delle varie iniziative culturali celebrative del 25esimo della fondazione rende pieno merito al lavoro svolto dall’ Associazione dei Siciliani del Sudafrica, con in testa la presidente Francesca Rapisarda Cristaudi, che in un quarto di secolo ha mantenuto forti e inalterati legami socio culturali con la terra di origine, con una lunga serie di eventi che hanno segnato la storia recente della più larga comunità italiana del Sudafrica, facendone un avamposto della Sicilia invidiato e ammirato in quella lontana parte del Mondo. Ad essere pienamente soddisfatto e orgoglioso del lavoro fatto è Salvatore Cristaudi, indiscusso leader della comunità siciliana oltre che fondatore dell’Associazione.

Numerosi i progetti in cantiere tra i siciliani del Sudafrica e l’Associazione Ragusani nel Mondo, che con questa sua iniziativa conferma la capacità di tessere una rete di rapporti e relazioni in svariate parti del pianeta, nonché di creare con le proprie attività momenti di promozione del territorio ibleo in larga scala.

 

La Redazione

Etichette: ,

Relativo a