Postato in data 4 ottobre 2021 Da In Città

LA VITA CULTURALE RICOMINCIA AL CENTRO STUDI FELICIANO ROSSITTO

Meravigliosa serata domenicale del 3 ottobre  al Centro Studi Feliciano Rossitto di Ragusa per il singolare evento poetico- musicale dal titolo: “Il canto della terra unita e parentela di tutti gli esseri viventi” . La manifestazione è stata  organizzata dal Centro Studi, in collaborazione con Assessorato regionale ai BB.CC., Identità siciliana, Associazione Genius, Mondo di Luci, Cirs, e il patrocinio del Comune di Ragusa.

Dopo un breve saluto del presidente on. Giorgio Chessari e l’intervento dell’assessore Clorinda Arezzo, lo spettacolo è cominciato con le immagini proposte dal geologo Rosario Ruggeri. L’evento che ne è seguito è stato una miscellanea di performance di artisti e attori ragusani, coordinati dall’ottimo Pippo Antoci accompagnati dal trio musicale”Orpheus”: Vincenzo Iacono e Ivan Scepi (flauto traverso), Giorgio Adamo (pianoforte).

Interessante l’esecuzione canora di Federica Bisceglia, con “Immagine” di  John Lennon e l’ottima lettura di Pippo Antoci nel Dante XXVI Canto dell’Inferno.

Attentamente seguita e ampiamente apprezzata è stata la lettura drammatizzata degli attori del Centro Studi F. Rossitto: Giuseppe Antoci, Marco Antoci, Federica Bisceglia, Monica Bisceglia, Ornella Cappello, Vittorio Cutello, Salvatore Guastella, Andrea Piazza, Carla Piazza, Sara Piazza, Saro Spata.

Si è fatto notare, tra l’altro, che l’auditorium è stato riempito nella capienza massima nel rispetto delle norme anticovid e che la manifestazione per la difesa della pianeta Terra è stata per tutti un segnale di ripresa economica, sociale e culturale.

Giuseppe Suffanti

Relativo a