Postato in data 6 marzo 2019 Da In Eventi

IL RAGUSA CALCIO VINCE LA PARTITA DELLA SOLIDARIETA’ ALL’AVIS

La squadra di calcio del Ragusa è scesa, “ nel campo Avis Comunale ” per disputare la più bella partita della sua storia. Protagonisti sono stati atleti, dirigenti e collaboratori impegnati in un’azione corale di donazione del sangue. Ha vinto l’incontro: la solidarietà.

 

Fuori dalla metafora, nella mattinata di oggi, mercoledi delle ceneri, giocatori e dirigenti sono stati accolti dal presidente dell’Avis Comunale dott. Paolo Roccuzzo e da una buona parte del Direttivo. La squadra, accompagnata dall’allenatore Giuseppe Tavolino, si è presentata puntuale all’appuntamento, organizzato dal Direttore Sportivo Santo Palma e dal Direttore Generale Antonio Monterosso, già da qualche mese.

La loro presenza, ha monopolizzato l’attenzione dei presenti trasmettendo quella goliardia e l’entusiasmo giovanile di chi, consapevolmente sa di donare un pezzo della propria vita per salvare, magari la vita di tanti altri giovani, meno fortunati e bisognosi di cure. I dirigenti hanno sottolineato l’attuale primato della categoria di “promozione” auspicata dal suo presidente Nicola D’Amico, il quale ha come obiettivo di portare nel campionato di “Eccellenza” la squadra del Ragusa Calcio, assente ormai da molti anni. “ Il legame che lega il calcio alla città- sottolinea la dirigenza- è antico e glorioso e la vicinanza con l’Avis ci rende ancora più forti e motivati”.

Il presidente Roccuzzo si è preso cura degli ospiti predisponendo tutti gli accertamenti burocratici per accertare lo stato di salute dei giocatori per l’idoneità alla donazione. Gli ospiti si sono congedati nella sala delle conferenze, addobbata come si sa, da trentasei bandiere in rappresentanza di varie nazioni, rendendo omaggio anche ai componenti la squadra, nella quale militano ragazzi i di varie etnie. Ai futuri donatori, ai dirigenti e agli accompagnatori è stato rivolto un sentito grazie dal presidente Roccuzzo, con la promessa di una futura reciproca collaborazione da coltivare e alimentare costantemente per il bene comune.

Giuseppe Suffanti
Addetto Stampa Avis Ragusa

Etichette: ,

Relativo a