Postato in data 20 dicembre 2020 Da In Scuola

“IL GOVERNO E’ UNITO SULLA RIAPERTURA DELLE SCUOLE IL 7 GENNAIO”: DICE IL MINISTRO AZZOLINA

La ministra dell’Istruzione spiega: “È realistico che ripartano le scuole superiori, erano aperte anche a settembre. Non possiamo perdere nemmeno un’ora, non importa se il 7 è un giovedì”

“Il governo è unito sul fatto che il 7 gennaio si riapra. Siamo tutti d’accordo con i ministri coinvolti che il 7 si debba tornare a scuola. Non si può parlare male dei giovani, sono quelli che hanno imparato meglio le regole”. Lo ha detto Lucia Azzolina ministro dell’Istruzione a ‘Mezz’ora in più’ su Rai3. Per la ministra è realistico che il 7 ripartano anche le scuole superiori. “Sì, è molto realistico. Erano aperte anche a settembre. Non possiamo perdere nemmeno un’ora, non importa se il 7 è un giovedì. La scuola, tanto bistrattata in passato, deve ritrovare la sua centralità”.

“La scuola a settembre e a ottobre ha funzionato bene per merito della comunità scolastica, per il distanziamento e i banchi. Abbiamo lavorato su molti aspetti dalle mascherine alla distanza. Quando la curva dei contagi è salita, le Asl sono andate in affanno e si è chiesto un sacrificio alle scuole superiori”.

La ministra pentastellata ha poi risposto a una domanda in merito alle affermazioni della sindaca di Roma Virginia Raggi contro alcuni esponenti del M5S dopo l’assoluzione di ieri: “Non so di preciso a chi si riferisse. Ha lavorato bene e con onestà. Probabilmente ha avuto un momento liberatorio, non so a chi si riferisse”, ha detto Lucia Azzolina.

di Redazione

Relativo a