Postato in data 4 maggio 2020 Da In Città

IL COMUNE AL LAVORO PER VERIFICARE IPOTESI DI UTILIZZO DI SPAZI ESTERNI

Locali  in cui poter svolgere attività di somministrazione di alimenti e  bevande

 

 

L’Amministrazione comunale, in vista della stagione estiva e della ripresa graduale delle attività dei bar,  ristoranti, pizzerie e di tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande che hanno subito uno stop forzato a causa dell’emergenza sanitaria da COVID, è già al lavoro per cercare di disciplinare in modo puntuale l’ampliamento dei dehors, cioè di tutti gli spazi esterni antistanti i pubblici esercizi del Centro Storico, delle zone commerciali e turistiche.

Obiettivo è quello di ridurre al minimo i  danni economici delle attività operanti nel settore garantendo nel contempo un supporto pratico a tali esercizi, già in forte difficoltà, che per struttura e conformazione dovranno fare i conti con spazi limitati ed adeguarsi alle misure di distanziamento sociale.

“Sono iniziati – dichiara il sindaco Peppe Cassì – i sopralluoghi  per individuare, caso per caso, ipotesi di utilizzo di spazi esterni ai locali in cui poter svolgere attività di somministrazione e ristorazione. Con una deroga speciale per questa stagione estiva, si potrà occupare maggiore superficie di suolo pubblico, purché ciò non infici la sicurezza stradale o i diritti dei privati che abitano in aree limitrofe.

L’obiettivo è quello di far recuperare almeno in parte quegli spazi e quei coperti che si perderanno inevitabilmente con il distanziamento fisico imposto. Abbiamo il dovere di programmare la fase 2 di un settore fondamentale. Via via che arriveranno indicazioni dal Governo sulle riaperture, garantiremo a tutte le categorie lo stesso impegno per ciò che è di nostra competenza”.

di redazione

Etichette: , , ,

Relativo a