Postato in data 19 novembre 2022 Da In Salute

DISAGIO PSICOLOGICO DEGLI ADOLESCENTI: A MILANO C’E’ UNO SPORTELLO GRATUITO

L’iniziativa permette, previo consenso dei genitori nel caso dei minorenni, di prenotare fino a cinque sedute specialistiche, ciascuna della durata di 30 minuti, con una psicologa.

In occasione della Giornata Mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, Welcomed – Il Centro Medico per la Famiglie, tutte – ha attivato a Milano uno sportello psicologico gratuito, rivolto ai ragazzi delle scuole secondarie di II grado. L’iniziativa permette, previo consenso dei genitori nel caso dei minorenni, di prenotare fino a cinque sedute specialistiche, ciascuna della durata di 30 minuti, con una psicologa.

Grazie al progetto solidale “Visita sospesa” e la collaborazione con oltre 100 enti del territorio, Welcomed eroga già quotidianamente a Milano consulenze gratuite a bambini e famiglie appartenenti alle fasce più fragili della popolazione: oltre 300 colloqui psicologici gratuiti offerti a ragazzi tra i 13 e i 18 anni nei primi 9 mesi del 2022.

Il nuovo sportello psicologico risponde all’appello delle società scientifiche usufruendo anche delle risorse del PNRR (Piano nazionale Ripresa e Resilienza). Il progetto, annunciato con il film web e social #invisibiliteen è pensato e realizzato dall’agenzia creativa Francesco Emiliani Agency, con la direzione creativa di Francesco Emiliani e la partecipazione dei copywriter Davide Donati e Guido Marchio, insieme all’art director Deborah Tomasino.

La produzione porta invece la firma di Made di Nicoletta Gurioli, mentre la regia è di Marco Armando Piccinini e la fotografia è affidata a Marco Alfieri. “È allarmante – spiega Paolo Colonna, presidente di Welcomed – l’invisibilità verso il disagio dei giovani e l’insufficiente risposta del sistema. Mancano o sono scarsi letti di ricovero dedicati, strutture semiresidenziali terapeutiche per garantire interventi a maggiore complessità e intensità, con disomogeneità importanti a livello regionale della rete dei servizi di neuropsichiatria infantile e dell’adolescenza”.

“Welcomed – conclude Giulia Di Donato, amministratore delegato – ha iniziato il suo percorso nel 2014 con il nome Medici in Famiglia. Da quest’anno il cambio di brand, a sottolineare ancora di più la vena sociale e l’accoglienza nei confronti di tutti ma anche la specializzazione verticale sui bambini e sulle loro famiglie”. A breve, annuncia Di Donato, una nuova sede, più grande e più funzionale, in zona S. Ambrogio a Milano.

REDAZIONE

Relativo a