Postato in data 22 ottobre 2021 Da In News

DIRITTO ALLA STABILIZZAZIONE DEI FORESTALE E SENTENZA TRIBUNALE DI RAGUSA

I lavoratori forestali sono per la Sicilia un corpo organizzato e specializzato nella cura ambientale, nella prevenzione degli incendi, e nella repressione degli illeciti che alcuni vigliacchi annualmente attuano contro il nostro sistema boschivo.

Da sempre i forestali, pur essendo un corpo essenziale per la vita della nostra Sicilia, subiscono attacchi, il più delle volte pretestuosi, infondati e gratuiti, da diversi fronti additandoli come la madre di tutti gli sprechi e del malgoverno in Sicilia.

Ogni politico che è diventato Presidente della Regione Siciliana ha sempre inserito nella sua agenda l’impegno improrogabile alla stabilizzazione dei lavoratori forestali.

Purtroppo passata la legislatura ci accorgiamo che di quanto impegnato niente è stato fatto.

A dire il vero nella passata legislatura per un breve periodo è circolata una pseudo riforma dei forestali che ad una semplice analisi risultava improponibile poiché nei fatti dimezzava gli emolumenti percepiti, poiché di fatto annullava l’assegno di disoccupazione INPS per i periodi eccedenti le giornate contrattualizzate.

La Direzione Regionale Sinalp da ormai diversi anni ha sempre proposto una propria soluzione alla stabilizzazione dei forestali che, per interessi di bandiera e ci auguriamo vivamente di sbagliarci, non è stata volutamente discussa.

Il Sinalp chiede di poter dare vita con gli Assessorati all’Agricoltura ed al Territorio ad un tavolo di confronto per capire cosa c’è di errato nella nostra proposta e se questi errori possano essere corretti dando finalmente dignità a 18 mila lavoratori che da 30 anni lavorano e purtroppo muoiono per difendere la nostra isola.

Lunedì 25 ottobre 2021 alle ore 17,00 presso la sede del Comune di Gibellina il Sinalp ha indetto un’Assemblea dei lavoratori Forestali per dare vita ad un confronto con essi sui temi che riguardano il loro futuro.

Altra iniziativa che si è innestata nel vuoto cosmico della politica è l’azione giudiziaria che, giustamente, alcuni forestali, esasperati da questo silenzio, hanno intrapreso contro la Regione Siciliana.

Questa azione è sfociata in una sentenza a loro favore dirompente che ha condannato la Regione Siciliana a risarcirli per la precarietà pluridecennale che sono stati costretti a subire.

Il Tribunale di Ragusa con questa sentenza ha evidenziato per l’ennesima volta che esiste una condizione di irregolarità che la Regione Siciliana impone a 18 mila lavoratori.

Invitiamo tutti i forestali del territorio ad intervenire all’Assemblea che il Sinalp ha indetto presso la sede del Comune di Gibellina lunedì 25 Ottobre 2021 alle ore 17,00, certi che non dobbiamo arrenderci mai nel difendere i nostri diritto costituzionalmente sanciti. 

REDAZIONE

 

Relativo a