Postato in data 24 novembre 2018 Da In Fatti Con 131 Visualizzazioni

CORRUZIONE CANCRO DELLA SOCIETA’ di Paolo Caruso

La corruzione rappresenta ormai il “modus vivendi” nella società italiana per potere operare in tutta tranquillità, arricchendosi sempre di piu’ all’ ombra di un potere grigio colluso tra politica, imprenditoria, e alti dirigenti pubblici.

La sua capillarità è un vero e proprio cancro che con le sue metastasi infiltra il tessuto economico sano del paese, rendendolo fragile e permeabile agli interesssi mafiosi e speculativi.

Finalmente dopo tanti anni di vane promesse e di ricette insensate, nel cosiddetto governo del cambiamento si assiste ad una inversione di tendenza, all’ approvazione del ddl anticorruzione prima vera manovra di un iter parlamentare piu’ lungo e piu’ impegnativo che porterà all’ abolizione della prescrizione dopo il primo grado di giudizio, a correttivi che accelerino l’ iter processuale (modalità di appello nel sistema francese, ricorso in cassazione ecc..) e a tutte quelle manovre necessarie che, come un mosaico, porteranno definitivamente a una riforma del processo penale piu’ vasta e complessa.

Paolo Caruso (PALERMO)

Relativo a