Postato in data 24 marzo 2020 Da In News

COMUNICAZIONE DA PARTE DI POSTE ITALIANE SUL PAGAMENTO DELLE PENSIONI AGLI SPORTELLI

La direzione generale di Poste italiane ha trasmesso ai sindaci ed ai prefetti il piano di pagamento delle pensioni.

Al fine di dare ulteriore diffusione a tale comunicazione, si trasmette il contenuto della nota che di seguito si riporta:

 

Poste italiane adotterà misure di programmazione dell’accesso agli sportelli dei soggetti

titolari del diritto alla riscossione delle prestazioni suddette idonee a favorire il rispetto

delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19, consentendo l’accesso

anche nell’arco dei giorni lavorativi precedenti al mese di competenza delle prestazioni

medesime.

In particolare, il calendario relativo alle pensioni del mese di aprile è il seguente:

  • Per gli Uffici Postali aperti tutti i giorni:

I cognomi: dalla A alla B giovedì 26 marzo

dalla C alla D venerdì 27 marzo

dalla E alla K la mattina di sabato 28 marzo

dalla L alla O lunedì 30 marzo

dalla P alla R martedì 31 marzo

dalla S alla Z mercoledì 1 aprile

Nel caso di Uffici Postali non aperti su 6 giorni si verifica quanto segue:

Su 5 giorni:

I cognomi: dalla A alla C giorno 1

dalla D alla G giorno 2

dalla H alla M giorno 3

dalla N alla R giorno 4

dalla S alla Z giorno 5

 

Su 4 giorni:

I cognomi: dalla A alla C giorno 1

dalla D alla K giorno 2

dalla L alla P giorno 3

dalla Q alla Z giorno 4

Su 3 giorni:

I cognomi: dalla A alla D giorno 1

dalla E alla O giorno 2

dalla P alla Z giorno 3

Su 2 giorni:

I cognomi: dalla A alla K giorno 1

dalla L alla Z giorno 2

 

Per tutti gli Uffici Postali aperti in unica giornata su tutta la settimana, il pagamento

sarà effettuato a tutte le lettere nella stessa giornata.

La lista degli Uffici Postali abilitati al pagamento delle pensioni e le relative informazioni

sulle giornate di apertura saranno disponibili anche sul sito aziendale www.poste.it e

al numero verde 800003322.

Coloro che non possono evitare di ritirare la pensione in contanti dovranno pertanto

presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista precisando che sarà

possibili ritirare la pensione anche in un Ufficio postale diverso rispetto a quello di

radicamento.

Con ulteriori comunicazioni sarà nostra cura fornire la calendarizzazione per i mesi

successivi.

Si fa, inoltre, presente che le pensioni verranno accreditate sin dal primo giorno per i

titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution.

I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i

contanti da oltre 7.000 ATM Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.

Nell’attuale emergenza sanitaria, le suddette modalità di erogazione hanno carattere

precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della

salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane.

Siamo a ribadirLe pertanto che ciascun cliente è invitato ad entrare negli uffici postali

esclusivamente per il compimento di operazioni essenziali e indifferibili.

 

di Redazione              

Etichette: ,

Relativo a