Legalità-2 <- Categoria

Il Dipartimento regionale dell’Energia emana bandi e stila graduatorie definitive, quello alla Programmazione rimodula i fondi lasciando le imprese beneficiarie con un pugno di mosche in mano dopo aver avviato gli investimenti. Lo denunciano Sicindustria, Confindustria Catania e Confindustria Siracusa parlando di “assessorati agiscono troppo spesso senza alcuna interlocuzione”. Il casus belli è dato dalla misura 4.2.1 del Po Fesr Sicilia, ossia quella relativa all’efficientamento energetico, che vede una rimodulazione dei fondi decisa senza tenere conto delle graduatorie già stilate e rese pubbliche. Le associazioni di categoria tornano a chiedere all’amministrazione regionale risposte chiare,Leggi tutto
Peppe Scifo spiega ai giovani il mondo dell’agromafia e come combatterla La Camera del Lavoro territoriale di Ragusa è soggetto capofila nell’ambito di un seminario di formazione sulla legalità, i diritti e contro ogni forma di violenza mafiosa che si tiene a Vittoria sino a domani, domenica 30 agosto, e destinato ai giovani, dai 16 anni in su, nell’ambito di una serie di iniziative che si svolgono secondo il criterio delle attività di campo e un momento di discussione su un tema preciso. I volontari hanno seguito con particolate attenzioneLeggi tutto
“UN CONTRIBUTO PER L’ECONOMIA DEL TERRITORIO NONOSTANTE IL COVID-19”   Ragusa, 23 luglio 2020 –  Pubblicati nella sezione “Amministrazione Trasparente”,  sito dell’Asp di Ragusa, i dati aggiornati per il pagamento dei fornitori, così come previsto dalla normativa vigente in materia di pagamenti nelle pubbliche amministrazioni. «L’Azienda ragusana, registra, come sempre, – sottolinea il direttore del SEFP – Servizio Economico Finanziario Patrimoniale – dr. Massimo Cicero -,   con riferimento al secondo trimestre 2020, un risultato che pone, con grande orgoglio, l’Azienda fra le prime in Italia nel rispetto dei tempi di pagamento, a fronte di tempiLeggi tutto
Il segretario genera della FP CGIL di Ragusa, Nunzio Fernandez con nota del 20 maggio sollecitava alcuni adempimenti a carico del Comune di Chiaramonte Gulfi, richiedendo contestualmente l’avvio di un confronto teso alla definizione di alcuni importanti provvedimenti, di natura programmatica ed economica, fortemente sollecitati dai lavoratori. A due mesi dalla richiesta, purtroppo, non è stato ancora programmato alcun incontro. In una nota inviata al  Sindaco di Chiaramonte Gulfi, ai responsabili PO delle aree amministrativa, economica finanziaria, personale, urbanistica e sviluppo economico e polizia locale, al segretario generale dell’Ente eLeggi tutto
La corruzione è così diffusa in tutti i gangli vitali dell’amministrazione pubblica che rappresenta “il modus vivendi” per potere operare in tutta tranquillità, arricchendosi indebitamente e sempre più all’ombra di un potere grigio colluso tra politici, imprenditori,e alti dirigenti. Un sistema marcio che attraversa tutta la penisola rendendolo con la sua capillarità permeabile agli interessi mafiosi speculativi, rappresentando un vero e proprio cancro che con le sue metastasi infiltra il tessuto socio economico sano del Paese, provocando perdite economiche non indifferenti per le asfittiche casse dello stato. Un ulteriore scandaloLeggi tutto
La scorsa settimana gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Comiso, nell’ambito del servizio di controllo del territorio e di verifica del rispetto delle misure di contrasto al COVID-19, in una via del centro casmeneo, procedevano al controllo di una coppia vittoriese a seguito di una segnalazione, giunta poco prima alla sala operativa provinciale della Polizia di Stato, per probabile tentativo di truffa ai danni di un anziano signore comisano. Sul posto i poliziotti, dopo aver identificato la coppia segnalata e la probabile vittima, verificavano che quest’ultima era palesementeLeggi tutto
Proseguono gli incontri social promossi dalla Cna territoriale di Ragusa per fare il punto su tutte le questioni che, in questo periodo di emergenza sanitaria, assillano le piccole e medie imprese. Domani, venerdì 24 aprile, alle 18,00 andrà in onda il terzo degli appuntamenti sui quali la Cna punta con forza per ridurre quanto più possibile ogni distanza dai propri associati ma anche da tutti gli imprenditori e i cittadini in genere alla ricerca di informazioni precise e puntuali per sapersi ben orientare in una fase come quella attuale cosìLeggi tutto
Territorio: essenziale inserire le farmacie e le parafarmacie fra gli operatori che possono accettare i buoni spesa dell’emergenza coronavirus   Il Direttivo di Territorio Ragusa sollecita l’inserimento delle farmacie e delle parafarmacie fra gli operatori commerciali che possono accettare i buoni spesa previsti dall’apposito decreto della Protezione Civile.   Il Comune ha messo in moto la macchina organizzativa per la fornitura, ai cittadini che ne avranno diritto, dei buoni spesa previsti dall’apposito decreto della Protezione Civile. Riteniamo opportuno suggerire che fra i fornitori di beni di prima necessità dovranno essereLeggi tutto
Nella mattinata di ieri, a Vittoria, una volante del Commissariato di P.S. che stava effettuando il normale controllo del territorio ha notato un’autovettura con il vano anteriore in fiamme ed una persona ferma, intenta ad osservare. In sicurezza, gli operatori, dopo aver allertato i Vigili del Fuoco, hanno identificato l’uomo e hanno appurato che lo stesso era proprietario dell’autoveicolo in fiamme; lo stesso non si trovava nei pressi del proprio domicilio ma era uscito per andare a trovare la fidanzata e, proprio davanti casa di quest’ultima, la sua macchina eraLeggi tutto

Postato in data marzo 1, 2020Da RedazioneIn Legalità-2

SIT IN ALL’IBLA PLAST DI RAGUSA

Sostegno all’azione della magistratura ma ai lavoratori vanno riconosciuti i diritti del posto di lavoro e le retribuzioni pregresse Partecipato SIT IN questa mattina davanti ai cancelli dell’azienda sequestra tata alla mafia, Iblea Plast e oggi in liquidazione. Presenti dirigenti sindacali della CGIL provinciale e del FILTCEM a sostegno di una vertenza lunga e complessa che va combattuta non solo sul piano della legalità ma anche sul versante del riconoscimento di elementari diritti ai lavoratori che in questo caso continuano a pagare il prezzo più alto: disoccupati e senza tutele.Leggi tutto