Postato in data 9 aprile 2019 Da In Società

ATTACCO DEL MINISTERO ALLA REGIONE SUI FONDI EROGATI E MANCATA COLLABORAZIONE; UN DIALOGO TRA SORDI…….

Qualunque sia il dato vero delle diatribe esistenti tra il ministero alle infrastrutture e regione siciliana in merito ai fondi elargiti e quelli richiesti, resta il fatto grave che la Sicilia isola meravigliosa ma dimenticata da sempre da una classe politica cieca e sorda ai bisogni della gente,si ritrova nel terzo millennio priva di infrastrutture con scuole e ospedali carenti, con una rete viaria e una rete ferroviaria deficitaria e non al passo con il resto del paese.

Parecchio denaro nel corso degli anni ha rimpinguato le casse della regione siciliana, ma ahimè la casta, vuoi per inettitudine, vuoi per scelte sbagliate e clientelari indirizzate a favorire determinati poteri e non ad operare per il bene della collettività, ha lasciato la Sicilia fanalino di coda del paese Italia.

La Sicilia, isola nell’ isola, strozzata dalla sua solitudine, ancora oggi rimane dimenticata, orfana delle attenzioni dei suoi governanti, dei suoi figli “migliori”, figure istituzionali che rappresentano anche le più alte cariche dello stato.

Paolo Caruso  (Palermo)

Etichette: , , ,

Relativo a