Postato in data 11 gennaio 2020 Da In Eventi

A VITTORIA UNA NUOVA STAGIONE TEATRALE

LO SCOPO E’ARRICCHIRE L’OFFERTA CULTURALE CON GIANCARLO GIANNINI, MARIO INCUDINE, VINICIO CAPOSSELA, MONI OVADIA E DARIO VERGASSOLA.

Il teatro e i giovani per una nuova rinascita culturale e sociale. A Vittoria è il connubio indissolubile che sta alla base della nuova stagione teatrale “La Vittoria della cultura” presentata stamani al Comune di Vittoria, promossa dall’associazione culturale Teatro Donnafugata 2000, con la direzione artistica di Mario Incudine e delle sorelle Vicky e Costanza DiQuattro.

Ai giovani, su volere della triade commissariale che regge il Comune e che patrocina l’evento, è stato dato un ruolo di primo piano grazie agli incontri che gli artisti ospiti terranno direttamente nelle scuole oltre a riservare 50 posti ad ogni spettacolo per gli studenti, con il chiaro obiettivo di avvicinare le nuove generazioni al teatro e dunque alla cultura. Una rigenerazione culturale che vuole essere anche una rinascita sociale che parte proprio dai giovani, come spiegato dal commissario Filippo Dispenza aprendo la conferenza stampa a cui sono intervenuti anche gli altri due commissari Giovanna Termini e Gaetano D’Erba.

Vista l’indisponibilità del Teatro Vittoria Colonna, ancora in ristrutturazione e per il quale si sta prevedendo un investimento complessivo di 300 mila euro stanziati dalla Regione, tutti gli spettacoli si svolgeranno al Cinema Golden ad esclusione dell’ultimo che avrà dinamiche diverse e sarà in scena all’interno dell’ex carcere Enriquez. Si inizia con un grandissimo nome del teatro e cinema italiano, ovvero Giancarlo Giannini il 23 gennaio con lo spettacolo “Parole Note”. Il 26 febbraio sarà Mario Incudine il protagonista di “Barbablù”.

Spazio anche alla musica con Vinicio Capossela che il 26 marzo proporrà “Bestiario d’amore” mentre il 23 aprile saranno in scena Moni Ovadia e Dario Vergassola, insolito ma al tempo stesso coinvolgente duo. L’ultimo spettacolo in stagione è previsto il 22 e 23 maggio ed è “Invisibili – memorie notturne del Val di Noto” prodotto dal Teatro Donnafugata. Racconta storie di vittime e carnefici offrendo i punti di vista di tutte le parti in causa.
“Crediamo che la cultura e l’arte possano essere le linee direttrici di una rigenerazione, di un nuovo rinascimento, di un cambio significativo e netto anche dal punto di vista sociale nel segno della legalità e del rispetto dei valori etici – hanno commentato all’unisono i tre commissari – E lo diciamo forti anche del fatto che Vittoria si è sempre orientata al teatro e alla cultura come punti di forza.

Ci sono già delle prime testimonianze di spettacoli teatrali portati in scena nel 1800 e poi, successivamente, la nascita del Teatro Vittoria Colonna di cui questa comunità è assolutamente, e giustamente, orgogliosa. Dai giovani, e non solo, vogliamo ripartire, grazie ad una stagione teatrale che amplia l’offerta culturale già esistente, aprendosi ulteriormente anche alle famiglie”. Per questo motivo il teatro esce fuori dal palcoscenico per andare nelle scuole. Gli artisti andranno a fare degli incontri mattutini nelle scuole di secondo grado.

“È quanto hanno fortemente voluto i commissari – spiega Vicky DiQuattro a nome di tutta la direzione artistica – E del resto Vittoria è sempre stata una città fortemente orientata alla cultura e al teatro. Per noi del Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, Vittoria è stata un faro a cui far riferimento proprio per la sua straordinaria effervescenza. Penso alla stagione teatrale e a Scenica promossi da Andrea Burrafato così come al festival del cinema e alle altre iniziative culturali di Giuseppe Gambino del Cinema Golden.

In quest’ottima, abbiamo pensato di arricchire ancor di più questa proposta culturale proponendo grandi nomi che siamo sicuri troveranno il consenso da parte del pubblico. Una stagione teatrale dunque che ben si sposa con il territorio e che si connota per la straordinarietà dei protagonisti, senza dimenticare questa importante e fondamentale apertura verso i giovani, che rappresentano il nostro futuro”. Main sponsor sono Agriplast, Rotary, Farmacia Jacono, Valle dell’Acate, Mediterranea Fiori, Istituto Verga, El Homs, Università Niccolò Cusano e sponsor sono Pasticceria Foresti, Beb Dea Kamerina, Studio Zeta. Per informazioni: sito www.teatrodonnafugata.it o la pagina facebook del teatro. Per prenotazioni: 334.2208186.

di Redazione

Etichette: ,

Relativo a